tecniche-fotografiche-iPhone

Come venire bene in foto in 4 semplici trucchi!

Tra i dilemmi di ogni donna: venire bene in foto! D’altronde come non porsi questo problema nell’epoca social- digitale, in cui si rischia di essere “paparazzati” in ogni dove?!

Eh già, con gli smartphone sempre a portata di mano, fare o farsi una foto è diventata una routine, cui segue come vero e proprio must la condivisione dello scatto sui vari social network. Bene, il problema adesso però è cercare di venire accettabili nel classico selfie o nella foto di gruppo! Sì che esistono molte app che aiutano nelle modifiche o, semplicemente arricchiscono le foto con dei filtri, ma siamo ancora lontani dal fare miracoli! Ecco quindi per te dei piccoli trucchi da seguire per essere sempre perfetta senza ricorrere a sotterfugi e, soprattutto, senza essere terrorizzata che qualche amico posti una tua foto senza un consenso preventivo!

  1. La posizione dell’obiettivo: L’ideale è che esso sia posizionato poco sopra la linea degli occhi, e sempre meglio dall’alto che dal basso. Nel caso fossimo in piedi, per slanciarsi, è preferibile mettere una gamba avanti e l’altra dietro, mentre se si è seduti è consigliato portare il viso in avanti rispetto al corpo.
  2. E’ tutta questione di mandibola: Addio doppio mento!! Secondo il fotografo Peter Hurley, il segreto del successo di ogni foto, starebbe nella posizione della propria mascella. Come? Soprattutto per quanto riguarda i ritratti frontali, il fotografo chiede ai suoi clienti di portare in avanti la fronte (e quindi tutta la testa e il mento) verso la macchina fotografica, in modo che la pelle del collo e delle guance sia ben tesa e non si creino i classici anti-estetismi che tanto odiamo. Sbagliato anche reclinare il capo all’indietro, infatti il viso perde di espressività e si irrigidisce il collo, donando, di conseguenza, poca naturalità allo scatto. Dal minuto 9 di questo video vengono mostrati scatti di vari clienti, in posa naturale e nella posa protesa che Hurley chiede loro di assumere. Beh da non crederci, la differenza è davvero notevole!
  3. Pensa positivo: Pensa positivo, pensa positivo, pensa positivo…“. Ebbene si, è questo che dobbiamo ficcarci in testa! Possono bastare anche pensieri positivi quali “Sono uno splendore, sto benissimo, ecc”: sono frasi che hanno un effetto immediato nello sguardo. Il problema è che vale anche il contrario. Quindi attenzione! Vestiti bene e sentiti ad agio con il tuo corpo, usa il make up (noi abbiamo una carta in più da giocare rispetto agli uomini!) coprendo il brufolo che tanto odi o le occhiaie di questa mattina, che non fanno altro che rendere poco luminoso il nostro sguardo.
  4. Lavora sui difetti: Ognuno di noi conosce i propri punti deboli, il lato migliore e il peggiore. Con i selfie, ma anche con gli autoritratti, ci si studia, si impara a modulare il proprio corpo, il viso e le espressioni e, con pazienza e tante prove, si riescono a creare delle fotografie molto belle. Perciò 3, 2, 1: andiamo a caccia del nostro profilo migliore! Facile no?
 
Claudia

Claudia

Sono una sognatrice, d'altronde come non esserlo dal momento che vivo nella bellissima città eterna? Amo ogni genere di creatività, le cose semplici fatte con il cuore, i gatti, la colazione e soprattutto viaggiare (da brava sociologa amo esplorare ed immergermi in nuove usanze, culture e luoghi diversi). Perché Even? per condividere idee, pensieri e varie tematiche in questo piccolo spazio di mondo.

More Posts

Follow Me:
FacebookPinterest

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Comments

comments