#animali

A Roma arriva #Animali, la prima rassegna nazionale di arte per i diritti degli animali

Tra una settimana inizia al Museo Macro di Roma la prima rassegna nazionale d’arte per i diritti degli animali mai organizzata in Italia.Con più di 50 artisti partecipanti e 46 eventi tematici tra dibattiti, workshop, incontri con autori, proiezioni e presentazioni editoriali, il Festival #Animali è una manifestazione unica nel suo genere.

 

Organizzato da Enpa, con il patrocinio, tra gli altri, del Senato della Repubblica e ha l’obiettivo riflettere sul legame tra l’uomo, gli animali e la natura attraverso l’arte.

In programma in piazza Orazio Giustiniani dal 4 al 27 ottobre, la kermesse vede la partecipazione di oltre 50 artisti e ha in calendario ben 46 eventi divisi in  tre sezioni: Immagini, Parola, Spettacolo.

Cuore della manifestazione è la Sezione “Immagini” con l’esposizione dedicata alle arti visive, che vede l’impegno del Museo della Fotografia e dell’Informazione di Senigallia, con alcuni fotografi dell’Agenzia Contrasto, e di diversi artisti dell’Accademia delle Belle Arti di Brera, che rappresentano gli animali come esseri senzienti, la cui vita dunque non può essere considerata funzionale rispetto ad una presunta “utilità” per l’uomo.

Renato Galbusera, docente di pittura all’Accademia di Brera, ha parlato degli animali come «fonte inesauribile di contemplazione della bellezza».

La sezione dedicata alla “Parola” partirà il 4 ottobre con la presentazione del libro di Andrea Maori, sulla storia dell’animalismo in Italia.

Lo “Spettacolo” vedrà le esibizioni dei circensi senza animali di Reggae Circus e Circo Maximo, il 22 ottobre ci sarà la rappresentazione dal titolo “Processo ad Hagen” che mette in scena un processo a un cane diventato aggressivo, dopo essere stato abbandonato.

Da segnalare inoltre nell’ambito del festival l’iniziativa di Microchippatura gratuita per i cani organizzata, in collaborazione con Asl Roma1 e Regione Lazio, dal Ministero della Salute e dall’Ente Nazionale Protezione Animali, che del Festival è promotore.

Come spiega l’Enpa: “Aderire è semplicissimo. Basta presentarsi alla Factory del Macro Testaccio con il proprio cane e con un documento e il gioco è fatto: veterinari della Asl applicheranno il microchip iscrivendo il quattro zampe all’anagrafe canina”.

 

#animali

 

Alessandra

Alessandra

Dov'è finita Alessandra? Se ve lo state chiedendo non preoccupatevi! Sono solo immersa in una SERP di Google alla ricerca delle ultime novità in materia di nuovi media, cinema, ambiente e viaggi ...da condividere con le amiche di EVEN of course!!

More Posts

Follow Me:
TwitterLinkedIn

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Comments

comments